Il baccalà mantecato

fabed4ab-72da-4015-9961-eb3b1bf9c935

 

Occorre avere in casa sempre una scorta di pesce essiccato oppure carni essiccate. Questo serve per fronteggiare momenti di difficoltà: un infortunio, problemi familiari, esubero di commissioni che ci impediscono di occuparci della spesa in modo costante.
Tre giorni fa ho dissalato un filetto di baccalà mettendolo sotto un filo di acqua corrente e lì è stato per tre giorni cambiandogli ogni 5 ore l’acqua.
Stamani l’ho tirato su, l’ho sciacquato bene e l’ho tagliato a tocchetti.
Avevo in mente di fare il baccalà mantecato
Ricetta facile e veloce
400 gr di baccalà dissalato
uno spicchio di aglio
due bicchieri di olio di oliva
1/2 tazzina di prezzemolo tritato
un cucchiaio di olive verdi due capperetti
1 c di maggiorana
sala e pepe

Procedimento
Metti in acqua fredda il baccalà con una foglia di lauro e lo lasci a fiamma molto bassa per almeno un ora.
Poi lo metti nel robot con le lame in plastica, fai partire il robot e contemporaneamente aggiungi l’olio dal boccale e lascia girare fintanto che non vedi che è si è formata una bella crema spumosa.
Ora aggiungi aglio tritato finissimo, prezzemolo, maggiorana sale e pepe.
Metti tutto in una ciotola , guarnisci con le olivette tritate fini e due capperi
io una volta fatto lo tengo su di una vaporiera per portarlo in tavola caldo e che ognuno si serva della quantità che desidera: accompagnandolo con crostini o mangiandolo con delle verdure a tocchetti oppure con il pane.

2 Responses to Il baccalà mantecato

  1. Valentina scrive:

    Cara Francesca
    …Ho letto “chi sei”… Che sei una splendida persona lo sapevo, il tuo amore per la cucina lo conoscevo…adesso so da dove arrivano i Fiocchi
    Grazie!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>