Il Rabarbaro e la crostata

8d6311b8-8ddc-4fb7-b310-26d8d13252a5

Il rabarbaro!
Più è rosso e più è dolce.
Quando lo compro lo cerco di questo colore perché conserva la sua caratteristica acidula e non è amarognolo. Lo pulisco come un sedano e non ne conservo le foglie, lo taglio a tocchetti e faccio le mie ricette

Era molto usato in Italia, un tempo, poi non si sa per quale motivo è andato in disuso, infatti per poterne avere una cassettina ho dovuto corteggiare il mio verduriere per una settimana.

Io stessa lo avevo dimenticato, ma dopo il mio viaggio in Irlanda, e dopo aver assaggiato diversi dolci con il rabarbaro ho creduto davvero di dover   sfornare qualche piccola piacevole trasgressione3e84eea0-f03b-4743-8d28-22e4a22df8ba295c1fec-4811-4cd4-a484-19435ed5aacf4549677e-1694-4a83-b0fa-f6e826f0e706de05bdf1-f15b-4427-80e4-dac903ad31ddd3fdd38d-da50-436c-a05e-f637842b90eb

Procedimento per la crostata al Rabarbaro

Pasta frolla universale del Maestro Igino Massari

Ingredienti:

Burro g 250

Zucchero  g 250

Baccello di vaniglia 1

scorza di limone grattugiata 1/2

uovo g 150 (circa 3 uova )

sale g 3

farina bianca 00 g 500

lievito in polvere g 5

400 g di rabarbaro sbollentato in acqua e zucchero

Procedimento per la crema pasticcera

Crema pasticcera: la ricetta
Ingredienti:
500 ml latte
3 tuorli
70 g farina 00
120 g zucchero
vanillina, bacche di vaniglia o scorza di limone/arancia  non trattati

In un pentolino, versa il latte, 2 cucchiai di zucchero dalla quantità a disposizione e l’aroma scelto (bacca di vaniglia/vanillina/scorza di limone) e fai riscaldare portando quasi a bollore.
Nel frattempo, in una ciotola lavora i tuorli d’uovo con lo zucchero rimanente, poi unisci la farina e mescola con una frusta, fino ad amalgamare bene il tutto.
A questo punto, preleva 2 mestoli di latte e diluisci il preparato a base di uova e farina; una volta ottenuto un composto liscio, senza grumi e liquido, versa il tutto nel pentolino, accendo il fuoco e cuoci la crema pasticcera fino a farla addensare. Attenzione, è importantissimo girare spesso la crema mentre si cuoce.
Quando la crema pasticcera è pronta, spegni il fuoco, elimina l’eventuale bacca di vaniglia o la scorza di limone e trasferisci la crema in una ciotola, coprendola con della pellicola trasparente.

 

Istruzioni per la pasta frolla

1. Unire nella ciotola della planetaria, il burro morbido, e lo zucchero e lavorare piano, aggiungere le uova, sale e aromi

2. Versare la farina e lavorare solo per il tempo necessario ad amalgamare tutti gli ingredienti creando un impasto liscio senza scaldarla.

3.Raccogliere l’impasto, compattarlo bene e riporlo in frigorifero per due ore

4. Stendere tra due fogli di carta da forno l’impasto ad uno spessore di 8 mm creando cosi la base, farcire con la crema pasticcera fredda  e il rabarbaro

5. Sbriciolare di sopra la frolla rimasta

infornare a 180 ° in forno statico

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>